Collezione: Articolazioni Gatti

Se da un punto di vista classificativo e strutturale, le articolazioni del gatto sono molto simili a quelle del cane, la prima cosa da tenere presente è che il gatto non è un “piccolo cane”, bensì un animale totalmente differente con caratteristiche strutturali ed esigenze proprie.

Le zampe si presentano snelle ma allo stesso tempo dotate di una muscolatura ben sviluppata e possente, che conferisce loro velocità e agilità, che li rende sia formidabili sprinter che saltatori eccezionali. Questo aspetto è molto importante perché permette ai nostri piccoli felini di ammortizzare meglio i carichi, ridistribuendoli sulle quattro zampe. Inoltre, una caratteristica anatomica peculiare dei gatti è rappresentata dall’articolazione della spalla, estremamente mobile, in quanto la clavicola è molto piccola ed inclusa nello spessore del muscolo pettorale, conferendo a questa articolazione una flessibilità estrema, che ne amplia moltissimo la possibilità di movimento.

Infine, ultima significativa differenza anatomica del gatto è rappresentata da una particolare conformazione della colonna vertebrale, caratterizzata da vertebre del collo corte e vertebre toraciche e lombari altamente mobili, in grado di conferire loro una elevata flessibilità che permette al gatto di effettuare alcuni dei movimenti tipici di questa specie, come acciambellarsi e girarsi anche di 180 gradi a mezz’aria.

Il benessere delle articolazioni, quindi è fondamentale per il tuo amico a 4 zampe, perché il movimento è alla base della sua vita.
Muscoli, cartilagini, tendini e ossa sono soggetti a numerose sollecitazioni e questo potrebbe portare all’insorgenza di disturbi occasionali o persistenti come l’osteoartrite, che possono invalidare la qualità dei momenti che trascorrete insieme. Con le giuste accortezze, però, si può fare molto e la prevenzione diventa fondamentale per il suo futuro benessere.